8/16/2010

Discografia: 883 & Max Pezzali

883
Hanno Ucciso l'Uomo Ragno (1992) - 6
Nord Sud Ovest Est (1993) - 6/7
La Donna, il Sogno e il Grande Incubo (1995) - 6,5
La Dura Legge del Gol! (1997) - 5+
Grazie Mille (1999) - 4/5
1 In Più (2001) - 4

Max Pezzali
Il Mondo Insieme a Te (2004) - 5+
Time Out! (2007) - 4/5

Ci ho messo un po per valutare i dischi degli 883, un po' perchè la componente "soggettiva/vecchi ricordi" rischiava di prendere il sopravvento. Dopo tutto chi è nato fra il 1975 e il 1985 non può non essere cresciuto con le loro canzoni. Canzoni per pre-adolescenti dunque?? Alcune probabilmente sì, ma a ben vedere buona parte dei testi (soprattutto quelli della prima parte di carriera) trattavano di argomenti da ventenni.

Le cose migliori degli 883 rimangono sicuramente quei brani che appartengono alle due categorie: "storie da sabato sera" raccontate come se si fosse fra amici e "malinconia del trentenne che guarda al passato". In quest'ultima categoria rientra il loro brano-capolavoro, ovvero "Gli Anni". Il più grande problema degli 883 è che all'interno dei loro dischi c'era questa alternanza fra brani più che buoni e boiate di serie zeta (cose come "Tieni il Tempo", "Musica" o "La regina del Celebrità" per intenderci).

Difficile credere che fra qualche anno saranno da rivalutare gli ascolti tipici dei tredicenni di oggi, negli 883 c'era sostanza, a volte fin troppo nascosta, ma c'era. E poi un conto è creare un fenomeno generazionale da milioni di copie, un conto ed essere seguiti solamente da chi guarda TRL...


4 comments:

sofaraway said...

Beh quei brani non li definirei boiate. Erano eccellenti per il loro fine. Quegli album miscellavano perfettamente melodia, leggerezza, malinconia. Io non riesco ad essere oggettivo però il 5+ a La dura legge del gol non mi trova per niente d'accordo. Concordo invece che il peggiore sia 1 in +, che invece davvero contenteva alcuni brani senza nè capo nè coda

zago said...

Va beh, anche una canzone di Crazy Frog è eccellente nel suo fine :D (suonerie per cellulari per dodicenni).

In La Dura Legge Del Gol ha preso troppo il sopravvento il lato sdolcinato. La title-track è un ottimo pezzo ed in generale è un disco abbastanza godibile, ma non basta.

sofaraway said...

eh lo so però non è facile trovare la melodia giusta... e quelle canzoni ci riuscivano alla grande e alternate ad altre più profonde avevano il loro perché. Ad ogni modo darei qualche cosina in più anche ad Hanno Ucciso L'Uomo Ragno, un album, che pur con una produzione non leggendaria, in quegli anni ha rappresentato una ventata di novità nel panorama italiano.

alessioboom said...

Concordo con quello che ha detto sofaraway. Per me restano degli ottici CD pop anni 90! Anche un 7 io lo avrei messo d alcuni lavori;)

Per quanto riguarda Max Pezzali e la carriera da solista non mi è mai piaciuto. Solo qualche pezzo del primo album era decente...