11/17/2010

X Factor 4 - Gli Inediti

Nevruz - Tra l’Amore e il Male : Il pezzo è indubbiamente fra i migliori inediti presentati in 4 edizioni di X Factor. E' un pezzo rock/pop all'italiana che rimanda a certe cose di fine anni '90 (Afterhours, Verdena).
La melodia è molto funzionale e entra subito in testa (la strofa può ricordare sia quella di "Ordinary World" dei Duran Duran e "Adesso Tu" di Ramazzotti). Onestamente era difficile chiedere di più: i brani pre X Factor sono sicuramente più interessanti (comunque nulla di veramente nuovo o geniale), ma era ovvio che non li avrebbe portati come inediti.
Riassumendo, una giusta via di mezzo fra velleità da classifica e suoni che (purtroppo) difficilmente in Italia passano nelle radio mainstream..persino oggi che suonano già vecchi. Voto: 6

Nathalie - In Punta di Piedi : Un po' deluso. A dire la verità per tutta l'edizione del programma ho sempre pensato che quello che stavamo vedendo era una Nathalie al 50%. Si vedeva proprio che aveva la possibilità per fare qualcosa di meglio, ma che per qualche motivo (scelta dei brani forse) era limitata.
Però mi aspettavo che l'inedito mettesse fine al dubbio ed invece peggiora le cose. E' un pezzo da Sanremo dei primi anni '90... pop all'italiana molto canonico. C'è qualche influsso di L'Aura (prima dell'ultimo lavoro) e qualche esplosione canora alla Mia Martini. In questo ambito non è male, semplicemente mi aspettavo altro... qualcosa che non sia già stato proposto fino allo sfinimento (sempre voluta vedere fare un pezzo dei JJ72...ma sono cose mie). Però almeno pare che sia stata anche scritta da lei, quindi mezzo voto in più. Magari in inglese farebbe più Tori Amos '90, ma così è troppo sanremese.
Voto : 5/6

Davide - Il tempo Migliore: Classico pezzo che punta tutto sull'orecchiabilità e al dover passare per radio a tutti i costi.. tanto che il ritornello presenta una melodia talmente immediata e banale che sembra il risultato di un mix di altre canzoni che tutti conosciamo.
Vocalmente continua a ricordare Marco Carta, forsecon qualche qualità in più. Voto: 4,5

Kymera - Atlantide: mi aspettavo esattamente una canzone di questo tipo... melodica, abbastanza scontata ma che allo stesso tempo si potesse adattare perfettamente alle caratteristiche del duo. Però il risultato mi è parso decisamente stucchevole...pacchiano...senza speranza... Voto : 5-

15 comments:

DiDoGw93 said...

Come avevo previsto, gli inediti avrebbero dimostrato chi avrebbe potuto fare qualcosa e chi no. Ebbene, io sono ora più che mai con Nathalie, la migliore artista del programma, e sono felicissimo del fatto che il pubblico se ne sia accorto facendole passare tutti i televoti e facendole superare anche lo stesso nevruz, che con questo pezzo (per quanto possa essere particolare) può fare ben poco.
Probabilmente vincerà davide, ma alla finale alla fine sono tutti sullo stesso piano e l'EP lo fanno.

zago said...

per me non ha praticamente nulla di particolare Nevruz (soprattutto questo pezzo)...

o meglio, potrebbe essere particolare/originale/una novità per il grande pubblico, per la massa... ma per chi segue la musica a 360° o in particoalere il rock, tutto ciò è molto ordinario.

alessioboom said...

Sono nel disaccordo più totale per Nevruz e Nathalie. Secondo me, Zago, pure tu ti sei lasciato impressionare molto (e sottolineo MOLTO) dal personaggio "nuovo" che si è creato. Cioè come testo può essere una canzone della Pausini, Ramazzotti ect.

A Nathalie hai dato un 5/6 (e con l'aggiunta di mezzo punto per il testo scritto da lei) con un brano che per me sembra di ottima qualità e di ottimo livello (anche se è un pop tradizionale italiano, ma ricordo che è stato scritto da lei e che è solo una giovane emergente). Non sto dicendo che è "Dio sceso in terra" ma lei con questo brano è quello che di meglio è uscito da X-Factor.

zago said...

Ale, come detto prima, Nevruz non ha nulla di nuovo: è tutta roba che esista da anni e anni.. però a livello mainstream/talent/massa è qualcosa di diverso dal solito pop melodico sanremese.
In questo momento sono convinto che la musica italiana abbia maggiormente bisogno di un personaggio che possa portare alla massa un certo tipo di musica (seppur resa più radiofonica) piuttosto che l'ennesimo (anche buono nel caso di Nathalia) prodotto sanremese.

Sono convinto che Nathalie possa fare molto di più...

alessioboom said...

Pure io son convinto che possa fare meglio, come tutti i cantanti da talent del resto.

Quello che volevo farti capire è che tutti e due i brani sono allo stesso livello. Nel senso che i due singoli sono entrambi tradizionali, solo che appartenenti a due generi (ma non distacchiamoli troppo) diversi. Solo che la tradizionalità che ci ha proposto Nathalie è quella che gli italiani ascoltano di più, rispetto alla tradizionalità che ci ha proposto Elio con il brano affidato a Nevruz. Però se un cantante propone musica che generalmente la gente di un paese non ascolta non è detto che faccia bene alla discografia o che sia di qualità. Personalmente preferirei continuare ad avere pezzi da Sanremo che pezzi alla Nevruz. Perchè secondo me non c'è nulla da prendere nell'interpretazione che lui ha dato al singolo. E' solo ed esclusivamente un personaggio televisivo. Ha bisogno del video per essere notato. Stile Lady Gaga.

audemar said...

Voto inediti
Nevruz 6+
Davide 6,5
nathalie 5,5
kimera 5

Voto cantanti (complessivo)
Nevruz 5
davide 7,5
nathalie 6+
kimera 4

alessioboom said...

audemar poi mi spieghi il 6,5 a Davide ;)

alessioboom said...

Comunque domani la Boyle debutterà in prima posizione a livello mondiale tra le 400k e le 500k. Con il passare delle settimane a l'avvicinarsi del periodo natalizio potrebbe pure arrivare a qualche settimana "boom" come lo scorso anno. Anche Bocelli con un album dello scorso anno (prettamente natalizio) sta salendo di settimana in settimana la top200 americana (è incredibile o.O) e tuttora è arrivato alla 30esima posizione (Billboard).

nuvoletta bollicina said...

Zago ma hai letto il testo dell'inedito di Nevruz,perchè a me sembra che parliamo di canzoni diverse:è la sua quella sanremese. Non concordo per nulla nemmeno su quella di Natalie che invece non ha nulla delle canzoni sanremesi che ossessionano il cervello con ritornelli che si ficcano in testa già dopo un paio di ascolti. In quella di natalie non c'è praticamente un inciso! Sarai mica un fan nevruziano? Io per fortuna quest'anno non mi sono fatta coinvolgere da nessuno,ormai sfornano talenti come una catena di montaggio, e obbiettivamente Nathalie mi pare proprio avere un brano di un altro pianeta rispetto agli altri.E non solo di quest'anno.

zago said...

ho parlato di canzone sanremese, non di testo sanremese.

scusa ma negli ultimi 30 anni di Sanremo, quante canzoni simil In Punta di Piedi hai sentito?? Decine... Quante canzoni simil Tra l’Amore e il Male?? poche... forse nessuna.

Se poi ci fermiamo ai primi anni '90, mentre all'estero impazzivano per i suoni (all'epoca in qualche modo nuovi..) che tenta di proporre oggi Nevruz, qui in Italia e a Sanremo era pieno di cose di questo genere... e il problema è che a livello mainstream da allora siamo sempre rimasti fermi su certi standard, quando altrove sono passati generi, sottogeneri di qualsiasi tipo (madchester, shoegaze, grunge, trip hop, d&b.. ecc ecc..). Per questo, seppur vecchio e con un testo abbastanza debole, il pezzo di Nevruz convince di più, almeno si tenta di rimediare i decenni persi sulle solite canzoni sanremesi.


Poi ovvio, non mi aspetto di certo che il salvatore della musica italiana esca da X Factor ...di grandi artisti e grandi gruppi siamo pieni... solo che non sono quelli che vendono i dischi, che vanno in tv o che passano in radio... e alla fine lo scopo di X Factor, essendoci le major dietro e tanti $$$, è proprio quello di trovare qualcuno che possa vendere, fare ospitate e passare per radio...

ripeto.. di personaggi "diversi".. come Nevruz, meglio di lui e non di poco, in giro ne abbiamo veramente tanti... solo che lui ha avuto l'opportunità di portare certe cose in prima serata... e l'inedito era per forza di cose una via di mezzo fra le sue tentazioni e i voleri di marketing...era scontato fosse così..e il pezzo alla fine non è neanche super malvagio, poteva andare anche mooooolto peggio.

audemar said...

Nevruz non sarebbe altro che il Davide Flauto di Xfactor...ma siccome siamo ad Xfactor queste baracconate dobbiamo spacciarle per cose alternative,colte, "non commerciali"...tralaltro mi chiedevo perchè uno come Nevruz che ci ha giocato con il suo personaggio rock, vantando, ostentando e dando lezioni di rock poi invece di presentare un suo pezzo rock (presunto tale) ci presenta una canzoncina simil-melodica di bungaro (che per intenderci è quello che scriveva le canzoni agli amiciani sfigati, Roberta Bonanno, Pasqualino Maione etc)

La canzone di davide è stata scritta da Renga (che non è proprio l'ultimo arrivato) ha un bel testo maturo e ben scritto, una musica piacevole...non sarà certo il capolavoro della musica italiana ma un onesto pezzo pop che si fa ascoltare con piacere e soprattutto valorizzato da una bella voce quale oggettivamente è quella di Davide

Natalhie mi sembra molto insipida e anonima...la voce di nathalie mi sembra il clone di mille altre voci femminili uscite dai talent (una su tutti Noemi)..e la canzone mi sembra una scopiazzatura sciapa di quei pezzi di L'aura

i Kimera hanno rovinato quasi tutte le canzoni che hanno cantao...il kimero con i capelli lunghi non si può proprio sentire,...quando canta sembra la Vanoni con la sinusite....Yavanna, Farias, Kimera...è vero che in Italia i gruppi vocali hanno vita difficile ma se continuano a proprinarci stà robba...sfido io a cabrane qualcosa di buono

nuvoletta bollicina said...

Zago,perdonami ma di canzoncine come quella di Nevruz,è piena la storia di Sanremo. Il ritornello è proprio in quello stile spiccicato. Fatto apposta per entrarti nel cervello da subito.Non per niente pure la Maionchi, da sempre fan di Nevruz, e lo stesso Elio hanno parlato di tradizione e di consueto. Ti invito a risentirla bene,perchè oggettivamente è un motivetto radiofonico e sanremese per eccellenza,come testo e musicalmente,nonostante il tentativo mal riuscito di dargli un senso diverso con l'arrangiamento.Questo brano sarà il top per le bimbeminkia,diciamo che gli ha allargato molto il mercato!
Invece per Natalie,la struttura musicale,l'arrangiamento e il modo in cui si dispiega il brano non sono per niente sanremesi, stile tendente classico ma molto elegante e sobrio. Non è un motivetto e non lo riesci a ricantare subito perchè non entra immediatamente nella memoria.Se questo è un brano sanremese allora abbiamo visto 2 Sanremi diversi. Negli anni 90 avevo oltre 20 anni e me li ricordo bene i brani che passavano al festival..

audemar said...

anche quello di nathalie mi sembra una canzone sanremese e precisamente mi sembra una di quelle canzoni sanremesi al pianoforte di MARIELLA NAVA

zago said...

"stile tendente classico ma molto elegante e sobrio"

che è esattamente lo stile sanremese...

boh, forse sì...abbiamo visto sanremo diversi.. :D

alessioboom said...

Vabbè anch'io son d'accordo che quello di Nathalie sia un singolo abbastanza sanremese. Però io non riesco a cambiare idea sul pezzo di Nevruz. Per me, anche il suo potrebbe essere cantato per Sanremo. Solo perchè si mette ad urlare in maniera oscena (e abbastanza trash, forse uno dei momenti più trash delle esibizioni dei cantanti di X-Factor in tutte e 4 le edizioni) e l'arrangiamento è leggermente più casinista (ma stiamo parlando proprio di quel pizzico di casino in più che basta per dire che non sembra un brano pop, quando invece lo è) allora vuoi dire che non è un pezzo sanremese? Ma se cambiamo solo la voce e mettiamo quella della Amoroso o della Pausini (o comunque una voce femminile) si capirebbe subito che questo è solo un pezzo pop all'italiana. Ma a me non mi risulta che il genere di una canzone cambia a seconda della voce. Zago sei il primo che dice ai fans di Carta, Scanu e Amoroso che non conta il saper cantare bene e gli arrangiamenti nuovi (questo come risposta ai loro tentativi di difendere l'artista) ma che conta in primo luogo il testo, il significato e la qualità. Poi tutto il rispetto per il tuo pensiero. Questo è quello che penso io e che lo pensa buona parte dei commentatori di questo sito.